Regolamento Interno

 

REGOLAMENTO INTERNO

DEL CO.R.S.A.

Coordinamento Regionale Scuole d’Arte

Art. 1
Il presente regolamento interno viene emanato ai sensi dell’articolo 6 dello statuto e va ad integrare le norme dello statuto stesso. Il regolamento entra in vigore in data 05/03/2021 a seguito  dell’approvazione del Consiglio Direttivo dell’Associazione, esso viene emanato:

  • per consentire un miglior funzionamento degli organi sociali;
  • ad integrazione dello Statuto e per favorire la sua corretta applicazione.

Art. 2
Possono fare richiesta di adesione al CO.R.S.A., nella figura del loro rappresentante, le diverse realtà accomunate tra loro dallo svolgimento di attività di formazione ed educazione artistica, indipendentemente dalla loro personalità giuridica, che ne condividano le finalità istituzionali e gli scopi associativi. Non è possibile associarsi come persona, ogni associato sarà il rappresentante di una Scuola d’Arte e non sarà possibile avere più rappresentanti per una stessa Scuola.

Per diventare Socio ordinario dell’associazione, il soggetto richiedente dovrà presentare apposita domanda di adesione mediante compilazione del modulo sul sito web ufficiale del CO.R.S.A http://www.scuoledarte.it, oppure richiedendolo via e-mail all’indirizzo info@scuoledarte.it, previa visione integrale dello statuto e del regolamento interno. La presentazione della domanda di accettazione implica in automatico l’accettazione da parte del richiedente delle norme previste dallo Statuto e dal Regolamento. Il soggetto richiedente dovrà, inoltre, sottoscrivere la liberatoria per il trattamento dei dati personali (Lg. sulla Privacy), contenuto nel modulo di adesione. In seguito all’eventuale accettazione della domanda da parte del Consiglio Direttivo, ad essa dovrà seguire la corresponsione della quota associativa (di cui all’art.4 del presente regolamento).  

Art. 3
L’ammissione a Socio è deliberata, inappellabilmente, dal Consiglio Direttivo, espletati gli accertamenti del caso e verificata la congruità della realtà aderente alle finalità dell’Associazione.

Art. 4
La quota associativa annuale è determinata in Euro 150,00. La quota di prima iscrizione dovrà essere versata entro 30 giorni dall’accoglimento della domanda di adesione, indipendentemente dalla data di accettazione della domanda e nella misura e secondo le modalità seguenti:

  • se la domanda è accolta entro il 30 giugno, il soggetto richiedente verserà il 100% della quota annuale come sopra determinata;
  • se la domanda verrà accolta dall’1 luglio, la corresponsione della quota associativa sarà nella misura del 60% della quota annuale come sopra determinata.

L’adesione impegna il socio per l’anno solare in corso. Il pagamento della quota associativa successiva a quella di prima iscrizione dovrà essere pagata in unica soluzione entro il 28 febbraio dell’anno in corso. Si decade dalla qualità di Socio se:

  • non si adempie al pagamento della quota associativa entro i termini e le modalità stabilite;
  • si rinuncia formalmente all’adesione all’Associazione;
  • si opera contro lo Statuto;
  • si lede in qualsivoglia maniera e/o modalità il prestigio ed il buon nome dell’Associazione; spetta in tal caso al Consiglio Direttivo la decisione in merito all’esclusione del Socio dall’Associazione.

Art. 5
Il Presidente dura in carica per tre anni ed è eletto dal Consiglio Direttivo, ha la rappresentanza legale dell’Associazione e, unitamente a tutti i Soci, promuove la stessa verso Enti pubblici e privati, Ordini Professionali, Istituti Universitari e ogni altro soggetto di rilievo in linea con le finalità dettate dallo Statuto. Il Presidente è nominato dal Consiglio Direttivo.

Art. 6
Il Consiglio Direttivo è l’organo di gestione dell’attività dell’Associazione ed è eletto secondo le modalità previste dal presente regolamento (art. 7). Si compone di 5 membri e dura in carica per tre anni. Nomina al suo interno, oltre al Presidente, due Vicepresidenti ed il Tesoriere. Determina, tra le altre cose, l’eventuale misura di contributi straordinari per iniziative non considerate nella programmazione annuale. Promuove indagini, ricerche ed azioni di interesse collettivo. Il Consiglio Direttivo è l’organo decisionale permanente dell’Associazione per l’attuazione della volontà dell’Assemblea degli iscritti.

Art. 7
Hanno diritto al voto per l’elezione del Consiglio Direttivo i Soci in regola con il versamento della quota associativa annuale fino al giorno precedente a quello fissato per le votazioni. La votazione ha luogo in un’Assemblea ordinaria espressamente convocata e con la presenza dei Soci (anche online se l’assemblea è convocata in tal modo). La convocazione dell’assemblea elettorale spetta al Presidente e viene inviata a tutti i Soci mediante posta elettronica almeno 15 giorni prima della data fissata per l’Assemblea. Il Presidente verifica anzitutto la presenza, in prima convocazione, della metà più uno dei Soci. In caso contrario rinvia la votazione alla seconda convocazione qualunque sia il numero dei partecipanti. Ogni elettore, previa identificazione annotata a margine dell’elenco degli aventi diritto al voto, riceve la scheda elettorale ed esprime il proprio voto contrassegnando con una crocetta i nomi prescelti tra quelli indicati nella scheda. Alla convocazione del nuovo Consiglio Direttivo provvede il più anziano di età tra i consiglieri eletti. Il Consiglio Direttivo così determinato dovrà provvedere entro 15 giorni dall’Assemblea alla nomina del nuovo Presidente tra i consiglieri eletti.

Art. 8
Tutti i Soci riceveranno in maniera tempestiva le informative delle decisioni prese dal Consiglio Direttivo. A tal fine, l’Associazione pubblicherà ed invierà ai Soci una o più circolari interne, sulle quali siano riportati in sintesi i verbali delle riunioni, piani di lavoro, direttive, comunicazioni, informazioni e simili. In particolare, per la comunicazione interna verso i Soci, l’Associazione si avvale di:

  • email;
  • area del sito web protetta da password.

Art. 9
Le eleggibilità a qualsiasi carica presente e futura richiedono i seguenti requisiti:

  • nessuna condanna penale;
  • essere in regola col pagamento delle quote sociali.

Art. 10
Per il raggiungimento delle finalità sociali l’Associazione, tramite il Consiglio Direttivo, può istituire uffici, delegazioni o recapiti temporanei o permanenti in qualsiasi luogo, ove lo ritenga strategico. L’Associazione potrà organizzare e/o partecipare a eventi, forum, workshop, convegni, corsi di formazione, rassegne audio-visive, manifestazioni politiche, culturali, folcloristiche, animaliste, sportive nonché promuove e realizzare studi, ricerche e pubblicazioni – anche on line – secondo le finalità dello Statuto.

Art. 11
Questo regolamento entra in vigore dal momento in cui viene approvato. Per tutto quanto non stabilito in questo regolamento si rinvia allo statuto e alle leggi esistenti in materia.